TORNA IN HOMESOCIETA'SQUADRASTAGIONECalciomercatoSTATISTICHECONTATTI



SABATO 17 NOVEMBRE 2018 - DAL WEB

VESSICCHIO: “NON CREDO A FEDERICO BUFFA, PARDON RUFFO. IL BAGARINAGGIO È STATO INVENTATO A NAPOLI”


“Portasse le prove quelle vere non quelle come calciopoli. Chiacchiere e parole”


 
     
0


A cura di: Maria Felicia Rosaria Del Pennino
Fonte: Tuttojuvenet

In un articolo di Sergio Vessicchio per Tuttojuvenet, il giornalista mette in dubbio il collega di Report, Federico Ruffo, dopo l'inchiesta sulla questione 'ndrangheta-Juventus. Questo il suo articolo:

Di quanto sta avvenendo in questi mesi non credo, personalmente,ad una sola parola di Federico Ruffo, dei suoi colleghi e di chi lo sponsorizza per mettere fuori solo cazzate. Per quel che ho capito Ruffo è uno di quelli che cerca consensi e popolarità infangando la Juventus sulla falsa riga di Collina,Zeman,Pistocchi e tutta quella schiuma di rabbia che vuole ottenere il successo facile e in Italia per avere successo facile si deve andare contro la Juventus.

Potrebbe essere anche vero che la malavita organizzata è infiltrata nelle curve ma se lo è Torino è l’ultima città dove è arrivata. Il bagarinaggio lo ha inventato la camorra a Napoli, la mafia controlla gli stadi siciliani e la ndrangheta quelli calabresi che poi abbiano messo le mani anche nelle curve delle squadre del nord (a Roma è la malavita locale a controllare le curve) è da verificare ma è possibile. Ruffo giornalista comunista e quindi non credibile per definizione come quasi tutti i giornalisti di sinistra, qualcuno onesto c’è,non può essere credibile su niente e io non credo assolutamente che quanto gli è accaduto l’altra notte sia riconducibile alla presunta inchiesta giornalistica che lui sta conducendo contro la Juventus.

La domanda sorge spontanea: perchè non può essere un fatto di corna,di gioco,di dispetti fra colleghi e tanto altro? Ora tutto comincia ad essere notevolmente stancante.Ruffo fa la vittima per ottenere visibilità a consenso. Io non credo ad una sola parola di questo soggetto che vuole sostituirsi ai giudici marciando su di una situazione difficile.La delinquenza nelle curve esiste da una vita non lo scopriamo oggi e questo forse cerca qualche candidatura alla camera o al senato e s’inventa una ricostruzione per screditare la Juventus perchè forse poi prende più voti se si candida o aumenta la share televisivo di un canale in liquidazione e un format come report ormai fallito per la mancanza di ascolti e per l”incapacità dei giornalisti che lo portano avanti.

E cosa c’è di meglio della Juventus per salire alla ribalta delle cronache? Quindi per quanto mi riguarda questo Ruffo è un personaggio in cerca di popolarità e ogni cosa che dice se non la si verifica con le sentenze di tribunali e con inchieste vere delle procure e delle forze dell’ordine è un’invenzione.L’Italia comunista e anti Juventus vuole personaggi come Ruffo per infangare una squadra tra le più importanti del mondo. Ruffo è il pistocchi di rai tre che non ha ha avuto successo come giornalista e lo cerca infangando la Juventus.

Iniziasse a dimostrare quanto afferma sia dalle sue ridicole inchieste giornalistiche sull’infiltrazione della ndrangheta a Torino, poi su come si è arrivati alle minacce dell’altra notte,chi le ha fatte e da dove sono venute e poi cominci a parlare.Per me non si tratta di un personaggio credibile.A colpi di spot che poi non portano a nessun coinvolgimento della Juventus hanno agitato pericolosamente il clima da due mesi a questa parte

Questa è una vergogna perchè giocano sull’antijuventinismo una materia che porta ascolti e pubblicità.Questo modo di fare rappresenta la negazione del giornalismo ma è anche un modo per arrivare ad ottenere benefici personali. No Federico buffa pardon Ruffo come diavolo si chiama lui non può essere credibile. Non ha nulla per essere credibile. E’ il solito personaggetto alla ricerca di pubblicità.E come lui quanti ce ne sono.Io non lo credo.Portasse le prove quelle vere non quelle come calciopoli.

Chiacchiere e parole. Nessun fatto concreto. Ruffo è diventato popolare ma si sgonfierà perchè ormai hanno capito tutti dove vuole arrivare”.