TORNA IN HOMESOCIETA'SQUADRASTAGIONECalciomercatoSTATISTICHECONTATTI



VENERDÌ 30 NOVEMBRE 2018 - NEWS

RANKING UEFA, L’ITALIA 3ª MA L’INGHILTERRA ALLUNGA E LA GERMANIA RECUPERA


Ampliato il vantaggio sulla Francia, utile per i 4 posti Champions


 
     
0


A cura di: Redazione
Fonte: calcioefinanza.it

La serata di Europa League lascia l’Italia dietro l’Inghilterra nel Ranking Uefa, con le inglesi che allungano ulteriormente sulle nostre squadre.

Nel dettaglio, la Spagna resta ampiamente in testa con 93.569 punti. Alle spalle, la lotta tra Inghilterra e Italia per il secondo posto è diventata meno serrata, dato il divario in crescita: 73.034 punti per le inglesi, 72.011 per le italiane, con un margine di 1.023 punti (erano 309 al termine del precedente turno ma soprattutto erano solo 23 millesimi dopo le prime due giornate europee). Intanto, continua a recuperare distanza la Germania, passata nel giro di due turni da -4.655 a -3.656 (68.355), mentre resta lontana la Francia (54.331, -17.680 dall’Italia, un guadagno di quasi 1.000 punti visto che dopo l’ultima giornata era a -16.560).

Il vantaggio in aumento sulla Francia sarà però il tema da tenere in primo piano, più di superare l'Inghilterra al secondo posto (visto che le inglesi, a meno di risultati clamorosi, torneranno saldamente al secondo posto all'inizio della prossima stagione). Solo stando nelle prime quattro posizione infatti si potranno mantenere i quattro posti in Champions League.

In tal senso, l’Italia finora in questa stagione ha ampliato il vantaggio sulla Francia: nel 2018/19 le squadre italiane hanno conquistato 9.928 punti, contro i 6.416 dei club transalpini. Inghilterra (10.214), Germania (11.642) e Spagna (12.285) finora hanno fatto meglio dell’Italia nella stagione in corso, merito anche della presenza di tutte e 7 le squadre nella fase a gironi (l’Atalanta è stata eliminata nei preliminari di Europa League).

Stando ai punteggi attuali, l'Italia si presenterà così all'inizio della prossima stagione a -6.452 dall'Inghilterra, a +513 dalla Germania e soprattutto a +9.596 dalla Francia: un margine quest'ultimo che le squadre italiane devono provare ad aumentare ulteriormente.