TORNA IN HOMESOCIETA'SQUADRASTAGIONECalciomercatoSTATISTICHECONTATTI



LUNEDÌ 16 APRILE 2018 - INTERVISTE

NELA: “APPREZZO SARRI E LA SUA FILOSOFIA DEFINITA DI GIOCO, MA ANCHE LE GARE SPORCHE VANNO VINTE”


Qualche volta è opportuno affidarsi a un “vero nueve”


 
     
0


A cura di: Maria Villani
Fonte: TMW

Durante 'L'Ora del Campione', in diretta su 'RMC Sport'Sebino Nela, ex tra le altre di Napoli e Roma, ha parlato della corsa Scudetto, di Sarri e della situazione dell'Inter di Spalletti.

Sul gioco di Sarri:
“A me fa piacere avere nel campionato italiano allenatori come Sarri, che hanno una filosofia ben definita, ma all’interno di una stagione ci sono sempre delle partite bloccate, difficili, e in queste non fa male alzare la palla in area di rigore, sfruttando una vera prima punta. È importante anche saper vincere le partite sporche e difficili”.

Domenica ci sarà lo scontro diretto allo Stadium...
Dobbiamo comunque dire grazie a Sarri e al suo Napoli, il campionato italiano è uno dei pochi a essere ancora aperto. Preferisco stare davanti come la Juventus che inseguire, meglio essere la lepre”.

Perché l'Inter fatica così tanto a segnare?
“Spalletti ha sempre sottolineato la mancanza di qualità, è inammissibile che un esterno come Candreva ancora non abbia segnato alcun gol. L’Inter è una squadra fisica ed è comunque lì, a lottare per la Champions. Molti meriti sono di mister Spalletti”.

Un giudizio sul derby di ieri?
"Non mi è piaciuto il derby, pensavo che Lazio e Roma segnassero dopo il turno nelle coppe, invece no".