TORNA IN HOMESOCIETA'SQUADRASTAGIONECalciomercatoSTATISTICHECONTATTI



GIOVEDÌ 29 NOVEMBRE 2018 - NEWS

NAPOLI, LA CHAMPIONS È UN TESORO. E CON GLI OTTAVI INTROITI PER 70 MILIONI


Ecco quanto vale per le casse societarie il passaggio del turno


 
     
0


A cura di: Redazione
Fonte: Il Mattino

Al cuore, quello dei tifosi, non si comanda. Ma anche le casse societarie sono difficili da dimenticare in un calcio che guarda sempre più agli introiti oltre che al campo. Lo sa bene il Napoli che, dopo la bella e convincente prova di maturità di ieri sera contro la Stella Rossa, è rimasto col sorriso a metà: da un lato felice per il 3-1 con cui ha regolato i serbi, dall’altro ancora in apprensione per quella qualificazione agli ottavi che dovrà necessariamente passare per il Liverpool e per Anfield Road.

Ma quanto vale per il Napoli il passaggio alla fase successiva della Champions? Tanto, e non solo in termini di blasone e vigore sportivo. Sulla bilancia degli azzurri pesano gli introiti della prima coppa europea per club, cifre che nemmeno lontanamente si avvicinano a quelle previste per l’Europa League in cui la squadra di Ancelotti «scivolerebbe» in caso di mancata qualificazione.

A questo punto della competizione, nelle casse di Aurelio De Laurentiis sono già stati versati oltre 40 milioni di euro. La cifra è la somma di diverse varianti: da quest’anno, infatti, l’Uefa ha previsto per i club premi maggiorati rispetto alle scorse edizioni, suddividendo le voci tra premio partecipazione ai gironi (15,2 milioni di euro per il Napoli), ranking storico (13,3 mln), market pool da assegnare alle squadre di ogni nazione partecipante (per ora la cifra si aggira sugli 11 mln, ma aumenterà a fine stagione in base ai risultati raggiunti dalla squadra azzurra) e, ovviamente, premi partita. 2,7 milioni di euro per ogni vittoria, 900mila euro per ogni pareggio. Dopo il successo contro la Stella Rossa, il Napoli ha guadagnato circa 47 milioni di euro dalla Champions, una cifra che può però ancora migliorare già dalla gara di Liverpool.

Il Napoli potrebbe aggiungere la quota pareggio o vittoria di Anfield al tesoretto già accumulato, poi bisognerà sommare, in quel caso, il premio previsto dall’Uefa per la qualificazione agli ottavi. Sarebbero ben 9,5 i milioni di euro per la squadra di Aurelio De Laurentiis, con il bottino complessivo che si aggirerebbe intorno ai 60 milioni.

Già solo scavalcare il girone, e con la seconda parte del market pool in arrivo a fine stagione, gli azzurri intascherebbero dall’annata europea circa 70 milioni di introiti Champions. Senza considerare poi un eventuale percorso più lungo nella competizione: un ipotetico approdo ai quarti, infatti, regalerebbe alle casse altri 10,5 milioni di euro, che diventano 12 per le semifinali e 15 per la finale. Un sogno per tifosi e società, ma per ora la testa dei napoletani non può andare oltre Liverpool e la sfida decisiva ai Reds di Klopp.