TORNA IN HOMESOCIETA'SQUADRASTAGIONECalciomercatoSTATISTICHECONTATTI



LUNEDÌ 1 GENNAIO 2018 - NEWS

LUPERTO, CON ANDREAZZOLI GIÀ QUATTRO PANCHINE: PERCORSO DI RITORNO IN SALITA?


Il nuovo tecnico dell’Empoli non sembra voler puntare sul difensore, prodotto del vivaio azzurro


 
     
0


A cura di: Maria Villani
Fonte: TMW

Napoli-Empoli, andata e ritorno? Sulla carta, è questo il percorso che Cristiano Giuntoli ha programmato per Sebastiano Luperto. Classe ’96, originario di Lecce, cresciuto nel vivaio degli azzurri. Difensore centrale di ruolo, 191 centimetri che aiutano a vincere i contrasti aerei. Due anni fa, Maurizio Sarri l’ha aggregato alla prima squadra partenopea; l’anno scorso, il prestito alla Pro Vercelli: 31 presenze, solo due cartellini gialli, una stagione più che positiva. Tanto da meritarsi una squadra di vertice in Serie B. L’Empoli appunto, scelto dal Napoli come destinazione anche per la somiglianza nel lavoro difensivo di Vivarini a quello di Sarri, uno che in Toscana ha lasciato ottimi ricordi. Con il tecnico ex Teramo, in effetti, le cose per Luperto vanno più che bene: praticamente sempre titolare, leader di una difesa che sulla carta dovrebbe essere il punto forte della squadra, ma prende troppi gol. Tanto che la società decide di cambiare: nonostante il terzo posto, via Vivarini, dentro Aurelio Andreazzoli. Che su Luperto, per ora, non sembra puntare: quattro panchine nelle ultime quattro gare. E il percorso di ritorno si fa in salita.