TORNA IN HOMESOCIETA'SQUADRASTAGIONECalciomercatoSTATISTICHECONTATTI



MARTEDÌ 5 DICEMBRE 2017 - INTERVISTE

IMPALLOMENI ‘BACCHETTA’ SARRI: “INSEGNA CALCIO MA FA GIOCARE SEMPRE GLI STESSI, GUARDIOLA È ANCORA LONTANO”


Cambiare uomini e modulo dà stimoli alla squadra


 
     
0


A cura di: Maria Villani
Fonte: TMW

Stefano Impallomeni, ex calciatore di Roma, Parma e Casertana e attuale direttore de 'Il Posticipo', è intervenuto alla radio di TMW.

La vittoria della Juventus contro il Napoli:
"Non è stato facile trovare le giuste motivazioni dopo 6 Scudetti vinti di fila. Allegri è stato bravo a trovare questo nuovo modulo, con una punta centrale e Dybala e Douglas Costa alle spalle".

Allegri ha dato una lezione a Sarri?
"Allegri ha vinto 3 Scudetti di fila sulla panchina bianconera e al San Paolo ha fatto un capolavoro. Ha giocato, oltre che da allenatore, sopratutto come ex giocatore. La Juventus è stata umile e intelligente tatticamente: contro l'Inter sarà una bella partita. Con una vittoria ripristinerebbe il predominio assoluto sul campionato. Sarri? Un ottimo insegnante di calcio, ma Guardiola è ancora lontano".

Sull'importanza di avere una rosa lunga e un piano B:
"La lotta al vertice è emozionante e secondo me dipenderà dalle riserve: è sempre meglio avere un piano B e sfruttarlo. Lo stanno facendo un po' tutti, tranne Sarri, che fa giocare sempre gli stessi. Anche se non c'è Milik, bisogna trovare un'altra soluzione: magari Zielinski dietro a due punte. Cambiare dà nuovi stimoli alla squadra. Un allenatore deve esserlo a 360° e deve essere bravo anche a recuperare alcuni giocatori, come Di Francesco ha fatto con Gerson, Spalletti con Santon e Nagatono e Allegri con De Sciglio".

E' ufficiale il rinnovo di Ghoulam
"E' importante, la sua assenza venerdì contro la Juventus si è fatta sentire".