TORNA IN HOMESOCIETA'SQUADRASTAGIONECalciomercatoSTATISTICHECONTATTI



VENERDÌ 11 MAGGIO 2018 - STAMPA

IL MATTINO - SARRI, DOPO LA SAMPDORIA FISSATO INCONTRO DECISIVO CON DE LAURENTIIS


L'incontro probabilmente mercoledì


 
     
0


A cura di: Myriam Novità
Fonte: ilMattino.it

Sarà probabilmente mercoledì sera l'incontro della verità. Il giorno prima della tradizionale cena di saluto organizzata a Villa D'Angelo-Santa Caterina, altro momento in cui potrebbe esserci il nuovo faccia a faccia con Sarri annunciato dal presidente De Laurentiis. Che ha fretta, tanta fretta e non ha voglia di aspettare la fine del campionato per iniziare a gettare le basi per il futuro. Se verrà confermato il vertice di mercoledì (o al massimo giovedì), sarà quello il primo momento della resa dei conti. Poi ovvio sarà necessario un altro summit più formale, per parlare molto prosaicamente di soldi e di ingaggi per i tecnici che Sarri vuole assolutamente il prossimo anno restino al suo fianco. Ma mercoledì, o al più tardi giovedì magari prima o dopo la cena con la squadra, sarà il momento in cui il tecnico azzurro comincerà a far comprendere il perché di questi turbamenti, se sono solo economici o se dietro c'è la concreta voglia di cercare altrove un senso di appagamento che non ha più qui. In realtà, perché Sarri sciolga le riserve c'è bisogno che avverta dentro di sé anche un'altra certezza: l'allenatore di Figline vuole avere in partenza una squadra che sia competitiva per lo scudetto. Non vorrebbe rovinare questa stagione straordinaria, a un passo dal record dei punti, con un quinto o sesto posto il prossimo anno. Sa che il futuro non ha mai grande rispetto per gli idoli. E l'idea che possa non essere più un eroe per il pubblico di Napoli, il pensiero di non poter ripetere questo grandioso campionato, lo rende assai combattuto.

In questo momento neppure lui sa esattamente quello che vuole fare. Ed è per questo che prende più tempo che può. Volesse andare via, già avrebbe comunicato il suo addio al presidente. Ma non lo ha fatto. C'è il Chelsea che attende la sua decisione prima di partire all'assalto: i londinesi hanno avanzato la loro offerta, hanno ipotizzato anche la voglia di pagare la clausola (o magari trattare con De Laurentiis uno sconto) ma Sarri ha frenato. Deve prima parlare col suo presidente, capire, e poi decidere. Sarri non arriverà all'incontro dicendo che vuole andare via. E se davvero, come in tanti assicurano, l'offerta di aumento dello stipendio che il club proporrà sarà assai vicino alla cifra che ha in mente il tecnico (più o meno 3,5 milioni di euro a stagione) ecco che ci penserebbe non una, ma dieci, cento volte prima di rifiutarla. Ci sarà una trattativa, inevitabile, e la ricerca di un punto di intesa. Inutile cercare in queste ore risposte definitive: Sarri non riesce a darle neppure a se stesso. Ieri non si sono neppure incrociati, nonostante De Laurentiis sia stato a Castel Volturno per circa due ore. Uno se ne è andato e l'altro è arrivato. Non era il luogo giusto.