TORNA IN HOMESOCIETA'SQUADRASTAGIONECalciomercatoSTATISTICHECONTATTI



MARTEDÌ 9 OTTOBRE 2018 - INTERVISTE

GRAVINA (CANDIDATO PRES. FIGC): “I CORI ANTI-NAPOLI SONO UN LINCIAGGIO CHE LEDE LA DIGNITÀ: I TIFOSI HANNO RAGIONE!”


Il calcio è rispetto verso l’altro e le sole norme punitive non bastano, va modificato l’atteggiamento culturale ed educativo


 
     
0


A cura di: Maria Villani
Fonte: Napolicalcionews

Gabriele Gravina, candidato unico alla presidenza della FIGC, è intervenuto a Radio Goal su Radio Kiss Kiss Napoli:

“Il calcio italiano riparte grazie a me? Non so, quello che mi dite è una carica di responsabilità, oltre che un bellissimo augurio. Ho grande passione per il calcio, ho voglia di mettere ancora a disposizione questo mio amore per il calcio. Una passione che fa assimilare sentimenti da coniugare al servizio del bene. Il mondo del calcio attualmente soffre le tensioni e gli attriti del momento, è diviso e oggi presentandosi con una candidatura trasversale dà testimonianza di aggregazione. Prendo spunto da questo incarico per assumermi responsabilità e lo farò con grande spirito di servizio. Stadi, vivai, centri federali: da cosa partire nel calcio? Ho parlato di piano strategico, da imprenditore, un piano che si poggia su due basi, rilancio delle giovanili e le infrastrutture all’interno di un sistema di riforme. Riduzione delle società professionistiche a 40, 20 per Serie A e 20 per la Serie B, più la rivisitazione di una legge, la 91/81 per reintrodurre il semiprofessionismo in Serie C. Bisogna reinvestire il credito di imposta anche nei settori giovanili. Ci vuole certezza di applicazione delle regole, per dare certezza alla competizione sportiva e certezza nell’applicazione delle regole nella giustizia sportiva che assicuri brevità nei provvedimenti. Cori discriminatori e ricorso Juve? Il tema è attualissimo e si ripresenta puntualmente a ogni stagione, non può essere disciplinato solo da norme collegate alla responsabilità oggettiva. È collegato tutto alla cultura, alla mala-educazione. Il calcio è un altro mondo, è rispetto verso l’altro e verso se stessi e richiede un atteggiamento totalmente diverso, tutto questo sarà oggetto di riflessioni approfondite. Tutto questo va fatto capire ai giovani. E i tifosi del Napoli hanno ragione perché subiscono un linciaggio legato alla loro dignità. Stadi attuali ostaggio dei violenti? Il calcio inglese è un modello ideale di calcio che io amo e che sottoscrivo pienamente”.