TORNA IN HOMESOCIETA'SQUADRASTAGIONECalciomercatoSTATISTICHECONTATTI



DOMENICA 24 FEBBRAIO 2019 - PARTITA

FINITA - NAPOLI SHOW AL TARDINI: 4 A 0 AL PARMA


Grande prova degli uomini di Ancelotti


 
     
0


A cura di: Redazione
Fonte: TMW
 

Il Napoli non sbaglia e di fronte al peggior Parma dell'anno (terza sconfitta in casa di fila dopo il 2-3 con la SPAL o lo 0-1 con l'inter, zero vittoria nel 2019) regola con due gol per tempo l'avversario, regalando tante soddisfazioni al proprio attacco. Tra andata e ritorno gli azzurri hanno segnato sette reti contro i ducali, concedendone zero. Nel primo tempo non c'è praticamente partita, mentre nella ripresa la flebile reazione del Parma è strocata sul nascere da una follia difensiva di Biabiany, che regala a Milik la palla del bis personale e del tris di squadra. Nella sua Parma, ritorno più dolce per Ancelotti non poteva davvero esserci.

SOLO NAPOLI - Inizio di gara che vede una squadra giocare e l'altra incapace di reagie: Mertens entra nella difesa ducale come un coltello nel burro, creando il panico con la sua rapidità nello stretto. Al decimo il belga salta Iacoponi e Alves a più riprese, ma il suo fendente non arriva dalle parti di Sepe, che è decisivo pochi minuti dopo, su un assist di prima ad opera di Callejon, il quale cerca il no look a vantaggio di Milik, che non aveva attaccato però la profondità con la giusta convinzione. Al terzo tentativo, ecco il gol: elementare triangolo tra Zielinski e Hysaj, il polacco è dimenticato dai centrocampisti del Parma e con il destro fredda Sepe sul secondo palo.

BISSA MILIK - Il Napoli sfrutta l'onda lunga dell'entusiasmo polacco: Arkadiusz Milik insacca il bis direttamente su calcio piazzato, facendo tredici in campionato grazie ad un gol di astuzia e precisione. Su calcio di punizione dal limite infatti Milik sfrutta il salto della barriera e fa passare il pallone sotto la stessa, con un tiro radente che gonfia la rete alla sinistra di Sepe, ancora una volta immobile al centro della porta.

D'AVERSA CAMBIA - E' un Parma molto diverso quello che entra in campo nella ripresa, nelle motivazioni e nella tattica: Machin lascia subito spazio a Siligardi, che si allarga a destra con Gobbi a centrocampo e Biabiany più basso. 3-4-3 quindi, che porta subito benefici: dopo una insistita azione in area di rigore, Malcuit calcia Alves, provocando un evidente calcio di rigore. E' il VAR a salvare però il Napoli, evidenziando una netta irregolarità nell'azione da parte di Gagliolo.

FINE GIOCHI - Retropassaggio suicida da parte di Biabiany, che nel tentativo di cambiare gioco per Alves serve inavvertitamente Milik. Il polacco nasconde la palla al capitano del Parma e fulmina Sepe: 3-0 e cambio di Ancelotti, che risparmia al polacco gli ultimi 15 minuti. Ounas e Verdi, gli ultimi neoentrati, confezionano il poker: bello scambio tra i due, con l'italiano che mette l'algerino davanti a Sepe. Destro violento e gol del poker.